Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Messaggio dell'Ambasciatore Alessandro Cortese in occasione della Festa della Repubblica

Data:

02/06/2021


Messaggio dell'Ambasciatore Alessandro Cortese in occasione della Festa della Repubblica

Come l’anno scorso, purtroppo anche quest’anno la pandemia non ci ha consentito di festeggiare insieme la nostra Festa Nazionale, il 2 giugno.

Oggi festeggiamo i 75 anni dalla nascita della Repubblica italiana in seguito al referendum istituzionale del 2 giugno 1946. In quel giorno i cittadini italiani, per la prima volta anche con il voto delle donne, scelsero la Repubblica come forma di Stato, votando per affermare il valore della libertà e della uguale dignità di ogni persona come base della nostra democrazia.

Per celebrare questo importante anniversario, abbiamo organizzato, con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura, un evento virtuale in comune fra la Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Organizzazioni Internazionali, l’Ambasciata d’Italia a Vienna e la Delegazione Italiana presso l’OSCE.

Desidero così rendervi partecipi, pur a distanza, di una celebrazione che si avvalga di ciò che la cultura italiana continua a esprimere nel mondo.

Qui di seguito troverete i link relativi alla registrazione del nostro inno nazionale diretto per l’occasione dal Maestro Riccardo Muti; ai discorsi dei tre Ambasciatori italiani in servizio a Vienna; all’esibizione nelle sale dell’Ambasciata di musica e danza Interludio per un giorno di festa, con la ballerina solista del corpo di ballo dell’Opera di Vienna Elena Bottaro e l’affermata gambista Maddalena Del Gobbo; ad un’originale performance audiovisuale intitolata Intervallo, dedicata all’Italia e realizzata dai due artisti italiani Martux_m e Mattia Casalegno; ed infine al suggestivo progetto musicale Gratia - Improvvisazioni e riletture contemporanee sulle Antifone Mariane, che pone in relazione la musica sacra antica - eseguita dal Sonus Vocum Ensemble - con il jazz contemporaneo, attraverso il virtuosismo di Enzo Pietropaoli (contrabbasso), Gabriele Mirabassi (clarinetto) e Michele Rabbia (percussioni). Quest’ultimo fa parte del progetto Vivere all’italiana in musica, un contenitore di 20 concerti coordinato dal nostro Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale.

- Inno nazionale italiano eseguito dall'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini diretta dal M° Riccardo Muti e accompagnata dal Coro del Teatro Municipale di Piacenza

- Discorso dell’Amb. Alessandro Cortese, Rappresentante Permanente d’Italia presso le Organizzazioni internazionali in Vienna
- Discorso dell’Amb. Sergio Barbanti, Ambasciatore d’Italia presso la Repubblica d’Austria
- Discorso dell’Amb. Stefano Baldi, Rappresentante Permanente d’Italia presso l’OSCE - Vienna

- Interludio per un giorno di festa con Elena Bottaro e Maddalena Del Gobbo
- Intervallo – Omaggio all’Italia – Perfomance audiovisuale di Martux_m e Mattia Casalegno (parte 1 e parte 2)
- Gratia - Improvvisazioni e riletture contemporanee sulle Antifone Mariane con Enzo Pietropaoli, Gabriele Mirabassi e Michele Rabbia

A tutti Voi rivolgo i miei più sinceri auguri nella speranza di tornare presto a rivederci.
Buona festa della Repubblica!

Ambasciatore Alessandro Cortese

 


534